lunedì 29 ottobre 2012

David Icke: Il Risveglio Globale I° Parte

Esiste una sola Verità: l'Amore Infinito.

Tutto il resto è ILLUSIONE.

Una volta che avrete fatto vostra questa idea vedrete oltre la cortina che vi/ci è stata posta davanti agli occhi e scoprirete/mo che non sono follie quelle che sentirete qui e che avete già sentito... Continuamente.

Quello che sentite dentro come GIUSTO è molto spesso superiore alle Verità che vi hanno inculcato.

Liberate la vostra mente. Come chiedevano Cristo, Buddha e tutti i grandi uomini che hanno camminato sulla Terra.

Liberate la Vostra Mente.. ADESSO:




domenica 28 ottobre 2012

Incontri Ravvicinati del Terzo Tipo: La Madonna di Fatima

La famosa foto della danza del Sole, che altro non è che un UFO

 
















Attraverso L'Oltre: Questo di Paolo Brega è un articolo molto ben sviluppato che ci porterà ad indagare riguardo le apparizioni della Madonna di Fàtima rispetto alle apparizioni UFO. Avendo dedicato anche io parte della mia vita a studiare questo fenomeno avrò piacere di commentarlo alla fine del Post... In quanto credo di avere un paio di elementi in più da aggiungere così da completare il "disegno". Buona lettura.

Moltissimi sanno come nel 1917 tre bambini pastorelli portoghesi Francisco e Giacinta Marto (9 e 7 anni) e la loro cugina Lucia dos Santos (10 anni), il 13 maggio 1917, mentre badavano al pascolo in località Cova da Iria (Conca di Iria), vicino alla cittadina portoghese di Fátima, riferirono di aver visto scendere una nube e, al suo diradarsi, apparire la figura di una donna vestita di bianco con in mano un rosario, che identificarono con la Madonna.
Dopo questa prima apparizione la donna avrebbe dato appuntamento ai bambini per il 13 del mese successivo, e così per altri 5 incontri, dal 13 maggio fino al 13 ottobre.








sabato 27 ottobre 2012

Rivoluzione Pacifica



Come si può, senza chiudersi nelle caverne come i Partigiani, fare una Rivoluzione per cambiare seriamente le cose?

Il Governo ed il Premier dicono che "...Non hanno lavorato con i Bisturi per risolvere una situazione tragica e drammatica" ma, appare evidente,  stiano facendo il gioco dei "Poteri Forti", dalle Banche alle Assicurazioni, alle Multinazionali si parla perfino di Pensionamento Anticipato per tutta la categoria Bancaria... Eh sì... Perchè diciamocelo signori... Uno che prende 16 mensilità stando seduto ad una cassa dove non può avere più di 2000€ in contanti, fa un lavoro troppo stressante... Bene mandarlo a spese nostre in pensione dopo massimo 35 anni di lavoro!!!

Senza troppi dilungamenti ecco cosa possiamo fare insieme per farla finita con questa storia:

"COMINCIAMO A NON GIOCARE PIU' A SUPERENALOTTO, LOTTERIE, SCOMMESSE, GIOCHI VARI E SMETTIAMO DI GUARDARE LE PARTITE DI CALCIO. A COMINCIARE DALLE PROSSIME ESTRAZIONI E CONCORSI. CHIUDETE I CONTI CORRENTI BANCARI, RITIRATE I VOSTRI SOLDI E BUTTATE VIA LE CARTE DI CREDITO, PER UN MESE, IL CARBURANTE COMPRIAMOLO TUTTI DALL
A STESSA... COMPAGNIA PETROLIFERA, POI UN ALTRO MESE SOLO DA UN ' ALTRA VEDRETE COME LE COMPAGNIE, CHE SI RITROVANO PER UN MESE SENZA CLIENTI, ABBASSERANNO I PREZZI!

ANDIAMO A FARE LA SPESA DAI PICCOLI COMMERCIANTI, ELIMINIAMO PER UN MESE I GRANDI MAGAZZINI, SVUOTIAMOLI, SCOMMETTIAMO CHE ABBASSERANNO I PREZZI?

VOGLIONO LA GUERRA? TUTTI INSIEME LA POSSIAMO FARE SENZA VIOLENZA, SOLO UNITI SI PUO' VINCERE.

FATELA GIRARE. QUESTA SI CHIAMA RIVOLUZIONE PACIFICA CI VORREBBE PIU' DEL 50% DELLA POPOLAZIONE PER ATTUARLA... PER QUESTO DEVE VENIRE PRIMA L'INFORMAZIONE...."
 

venerdì 26 ottobre 2012

Sole: Brillamento di Classe X1 del 23 Ottobre in arrivo Oggi. Black Out previsti



I satelliti in orbita attorno alla Terra hanno appena rilevato un brillamento di classe X1. L’evento, avvenuto alle 5:22 (ora italiana) è stato prodotto dalla regione solare attiva 1598. Il Solar Dynamics Observatory della NASA ha registrato il bagliore nell’estremo ultravioletto, la cui radiazione ha creato onde di ionizzazione nell’atmosfera superiore tra l’Asia e l’Australia (in quel momento sul lato illuminato della Terra), e black out radiofonici in alta frequenza alle alte latitudini. E’ troppo presto per dire se l’esplosione ha anche causato un’espulsione di massa coronale nello spazio. I brillamenti solari (in inglese Flare), sono gigantesche esplosioni che avvengono sul Sole che inviano energia, luce e particelle ad alta velocità nello spazio. Queste eruzioni sono spesso associate a tempeste magnetiche solari note come espulsioni di massa coronale (CME). Sono certamente i più comuni eventi solari, ma non gli unici: la nostra stella può anche emettere flussi di protoni molto veloci – noti come particelle solari energetiche (SEP) e disturbi del vento solare.
Tutti questi fenomeni possono interferire, tra le altre cose, con le comunicazioni radio ad onde corte, con i segnali GPS e sulle reti elettriche terrestri. Sono inoltre in grado di disturbare i satelliti presenti in orbita intorno al nostro pianeta. L’attività solare aumenta ogni 11 anni circa in quello che viene definito ciclo di Schwabe, e il sole si sta muovendo verso un altro massimo solare, probabilmente previsto nel 2013.


giovedì 25 ottobre 2012

URGENTE Comunicazione ai lettori



Gentili lettori,
ancora una volta l'indipendenza di Wikipedia e anche di Attraverso l'Oltre è sotto minaccia.

In queste ore il Senato italiano sta discutendo un disegno di legge in materia di diffamazione (DDL n. 3491) che, se approvato, potrebbe imporre a ogni sito web (ivi compresa Wikipedia e Attraverso l'Oltre, come ogni altro Blog) la rettifica o la cancellazione dei propri contenuti dietro semplice richiesta di chi li ritenesse lesivi della propria immagine o anche della propria privacy, e prevede la condanna penale e sanzioni pecuniarie fino a 100.000 euro in caso di mancata rimozione.

Simili iniziative non sono nuove, ma stavolta la loro approvazione sembra imminente.
Wikipedia e Attraverso l'Oltre riconoscono il diritto alla tutela della reputazione di ognuno e i volontari che vi contribuiscono gratuitamente già si adoperano quotidianamente per garantirla.

L'approvazione di questa norma, tuttavia, obbligherebbe ad alterare i contenuti indipendentemente dalla loro veridicità. Un simile obbligo snaturerebbe i principi fondamentali di Wikipedia, costituirebbe una limitazione inaccettabile alla sua autonomia e una pesante minaccia all'attività dei suoi 15 milioni di volontari sparsi in tutto il mondo, che sarebbero indotti a smettere di occuparsi di determinati argomenti o personaggi, anche solo per "non avere problemi".

Wikipedia è la più grande opera collettiva della storia del genere umano: in 12 anni è entrata a far parte delle abitudini di milioni di utenti della Rete in cerca di un sapere neutrale, gratuito e soprattutto libero. L'edizione in lingua italiana ha quasi un milione di voci, che ricevono 16 milioni di visite ogni giorno, ma questa norma potrebbe oscurarle per sempre.

L'Enciclopedia è patrimonio di tutti. Non permetteremo che scompaia.

Approfondimento: I Bambini Indaco

Voyager ha di recente rilasciato un documentario sui Bambini Indaco.

Ve ne abbiamo parlato poco tempo fa e lo rifacciamo adesso per capire insieme chi sono e cosa ci fanno qui i Bambini Indaco...

Esistono... Oppure no?


mercoledì 24 ottobre 2012

2012 Crisi finanziaria e black-out



Attraverso L'Oltre: Torniamo a parlare di Salvatore Brizzi che si prodiga in conferenze per aiutare a risvegliare le coscienze in giro per l'Italia.

Gli diamo voce perchè crediamo che persone che si danno da fare meritino aiuto. Dunque ecco cosa si intende per Black Out voluto dai Governi e quello dovuto dal Sole.

La maggior parte della gente crede che il modo di vivere che ha adottato fino a oggi debba esistere per sempre. Ammette che possono esserci periodi più o meno difficili, ma alla fine, bene o male, continua a pensare che lo stile di vita attuale resisterà ancora per lungo tempo. In realtà non c’è niente di più certo del cambiamento! E non voglio scomodare il concetto di IMPERMANENZA tanto caro a Buddha per avere conferma che gli spiriti più illuminati questo lo hanno sempre saputo (per esempio Gesù nel Vangelo non è stato meno chiaro riguardo i tempi che verranno).

Lo spunto per il presente post è nato dalla lettura di un articolo apparso sull’interessante sito www.stampalibera.com. L’articolo si trova a questo link: http://www.stampalibera.com/?p=33188 (per leggere l’articolo completo fate copia/incolla nel vostro browser). Riporto qui di seguito alcuni brani.

[...] La risposta mi è giunta inaspettata guardando un video di Swami Kriyananda – un leader spirituale della comunità Ananda, che si rifà agli insegnamenti di Paramahansa Yogananda – il quale ha parlato di una sospensione dell’energia elettrica per tre settimane, in conseguenza di una tempesta solare che ci sarà nel 2012. La cosa che mi ha colpito è la precisione e la sicurezza con cui indicava le modalità e la durata di questo evento, come se fosse informato con molta precisione.
A questo punto faccio un ulteriore controllo. In effetti pare che sia prevista una tempesta solare proprio per il 2012. Ce ne fu una alla fine dell’800, ma ovviamente non ebbe gli esiti disastrosi che potrebbe avere questa tempesta, in un’era in cui tutto funziona in base all’elettricità.


Yogananda era un maestro spirituale. Chi mi conosce sa cosa intendo con questo termine, non uno di quegli ebeti moderni che se ne vanno in giro limitandosi a dire che “tutto è Uno”, ma qualcuno che comprende il concetto di “evoluzione dell’umanità” e i rapporti che intercorrono fra l’umanità e il Piano della Gerarchia di Shamballa, in particolare il questo periodo storico. Il suo allievo diretto Kriyananda non ha raggiunto la levatura spirituale del maestro (che è stato uno dei più grandi di tutti i tempi, accostabile a Gesù, Buddha, Gurdjieff, Osho, ecc.), ma resta comunque una delle poche figure di riferimento serie nel panorama esoterico/spirituale.

martedì 23 ottobre 2012

La Paura del Black Out TOTALE

Paolo Franceschetti rilascia, durante una sua conferenza, una dichiarazione sconcertante... Qualora dovvesse avverarsi...



In poche parole è quello che anche noi diciamo da Novembre dell'anno scorso... Un Black Out dovuto dal Sole sarebbe molto probabile ma la vera natura del Black Out potrebbe essere Governativa, quindi voluta.

Il discorso è sempre quello... Il controllo. Militarizzerebbero tutto in un nano secondo e deciderebbero come farvi usare ogni tipo di risorsa base, senza contare le secondarie.

La Democrazia... Minata e attaccata da tutti i lati.

Tenetevi pronti perchè, come sempre, se non accadrà niente ok... Ma qualora dovesse, sapevate, non potrete più dire di no.

lunedì 22 ottobre 2012

SINCRONICITA': DALLA FISICA QUANTISTICA AI FENOMENI PSICHICI



Misteriosi eventi sincronici sembrano costellare la vita di ognuno di noi. Improvvisamente un evento accade in perfetto sincronismo con un pensiero, e l’evento stesso racchiude sempre un significato profondo il cui scopo è quello di guidare la nostra vita verso il proprio destino. Il fenomeno della “sincronicità” è da tempo studiato anche e soprattutto dai fisici quantistici. Questi studi hanno le loro radici nell’armonioso e durevole connubio tra il grande psicologo analitico Carl Gustav Jung e il fisico quantistico Wolfgang Pauli.

Le ricerche attuali mostrano che in natura tutto sembra muoversi in sintonia e che il mondo sembra essere rotto all’improvviso da eventi simbolici e pieni di significato che ci ricordano che non siamo fatti di sola materia, ma soprattutto che l’universo ha la sua matrice in una coscienza universale, quella che già Jung aveva scoperto nella forma dell’inconscio collettivo, l’origine di tutte le sincronicità.

Riporto la relazione di Massimo Teodorani dal titolo tratta dal libro Entanglement, L’intreccio nel mondo quantistico: dalle particelle alla coscienza:

domenica 21 ottobre 2012

Chi è Adam Kadmon

Di seguito vi facciamo vedere un'intervista rilasciata da Adam Kadmon che tenta di spiegare, come può, chi è, perchè fa quello che fa e con chi ha a che fare...




sabato 20 ottobre 2012

David Icke: E' tempo di scegliere III° Parte



Terza e Ultima parte della conferenza di David Icke...

Se siete giunti fino a qui... Significa che, quantomeno, vi interessa la Pillola Rossa.

giovedì 18 ottobre 2012

David Icke: E' tempo di scegliere I° Parte

Molti di voi avranno sentito parlare di questo giornalista britannico definito dai MEDIA "complottista".

Un uomo eccentrico con una grandissima cultura in campo economico/politico/storico.

Dedicheremo a lui 3 puntate... Un consiglio vivo: Lasciate perdere la TV per 3 serate e dedicatele a questa conferenza molto lunga ed esaustiva...

Sentirete parlare di Verità Nascoste, di Realtà che nemmeno Orwell poteva immaginare (o forse sì).

Sta di fatto che Icke ci porta sempre più dentro ad un percorso scritto, veramente allucinante, dal quale personalmente ho deciso di uscire...

Prendete tutto quello che viene detto accettando o meno, decidendo con la vostra testa cosa tenere e cosa gettare, è la VOSTRA REALTA' quella che state vivendo. Solo non permettete che i dubbi imposti e indottrinati fin da piccini vi tengano lontano da quest'ultima...

La Scelta è dunque sempre quella: PILLOLA ROSSA? O PILLOLA BLU?

Per noi ROSSA:


mercoledì 17 ottobre 2012

Sconcertante rivelazione di Barrie Trower

Barrie Trower
L'ex agente dell'MI5 Barrie Trower è un fisico che ha lavorato per i servizi segreti britannici. Ci ha rivelato segreti circa l’enorme pericolo di Inquinamento elettromagnetico, onde scalari e le radiazioni a microonde sia del nostro telefono cellulare che nella tecnologia Wi-Fi. Egli rivela inoltre, come le agenzie di intelligence facciano un uso improprio delle microonde in tutto il mondo, essi infatti possono influenzare i corpi delle persone, compreso il cervello. Possono provocare dolore in tutto il corpo e malattie, anche attacchi di cuore e ogni forma di cancro.



Essi possono controllare la vostra mente leggendo i vostri pensieri, oppure modificarli, si può spiare nella memoria, modificarla o cancellarla. Possono controllare a distanza un uomo totalmente senza che egli se ne renda conto. La gente può essere programmata per essere usata come una vera e propria telecamera vivente, un killer o una macchina del sesso.

martedì 16 ottobre 2012

Sempre più vicini alla scoperta della Vita nell'Universo...




Per la prima volta sono state osservate nubi di vapore d'acqua nella 'culla' di gas e polveri dove sta formandosi una stella simile al Sole. Il vapore d'acqua ha la massa pari a 2000 oceani terrestri ed e' stata osservata anche una riserva di acqua ghiacciata, corrispondente a circa 2,6 masse di Giove.

La scoperta, pubblicato sulla rivista The Astrophysical Journal Letters, e' stata possibile grazie al telescopio spaziale Herschel dell'Agenzia Spaziale Europea (Esa) e a studi di italiani.

lunedì 15 ottobre 2012

L'Albero della Vita

Heloim disse: "Guardiamo che egli non stenda la mano e prenda anche del frutto dell'Albero della Vita, ne mangi e viva per sempre".Nella Genesi, questo passo, racconta come Dio (Heloim - I Luminosi) impedisce all'uomo di accedere alla "conoscienza" del secondo Albero presente nell'Eden, quello della Vita Eterna. Gli alberi in questioni infatti sono una chiara metafora, checcè ne dicano i critiani più "ortodossi", di due tipi di conoscienza:

1) Quella del Bene e del Male. Ne abbiamo attinto tutto quello che potevamo senza capire però come gestirla... Conseguenza (Causa - Effetto) muoriamo.

2) Quella della Vita Eterna. E qui viene da pensare che ci sia un sistema per non far invecchiare le cellule o qualcosa di simile...

Beh... Guardate questi due ricercatori a cosa si stanno avvicinando...

(ANSA) - ROMA, 8 OTT - Il Premio Nobel per la Medicina 2012 e' stato assegnato a Johb. Gurdon e Shinya Yamanaka per la scoperta delle cellule staminali riprogrammate. Il britannico Gurdon, 78 anni, e' stato un pioniere della ricerca sulle staminali. Nel 1962 ha scoperto che una cellule adulta puo' ''perdere la sua identita''' ed essere riprogrammata per specializzarsi in un tipo di cellula diversa. Yamanaka, 50 anni, ha messo a punto una tecnica che permette di riprogrammare le cellule adulte e gia' differenziate.


domenica 14 ottobre 2012

Avveleniamoci un pò il cuore



Leggo il giornale "La Nuova Venezia":

Il nuovo decreto Monti prevede la diminuzione di un punto percentuale (1%) dell'IVA nel 2013 rispetto al previsto.

Peccato che non dicono che il "previsto" fosse 23%.

Peccato che non mi dicono: "L'IVA, secondo il nuovo decreto Monti, aumenterà di un punto percentuale rispetto all'attuale (21%).

Signori... Lo dico nel francesismo migliore che esista: Ci stanno vendendo la MERDA con il sorriso dei banchieri privati che se ne sbattono se moriamo di fame, se ne sbattono se vi hanno diminuito lo stipendio, se ne sbattono altamente se chiudono 100 aziende al mese in media e altre 623, solo a Settembre, hanno dichiarato difficoltà economiche per restare aperte ed operative.

E insistono a parlare di crescita.

Dove sono le previsioni? Dove sono i programmi per vedere concretamente come fanno a parlarne?

Seconda chicca della giornata: Le Banche annunciano, in via del tutto privata senza nessun decreto governativo, che per prelevare oltre 2500€ in contanti occorre un appuntamento telefonico di due giorni precedenti. Ergo: Se è Giovedì, fino a Lunedì prossimo, non potete prelevare i VOSTRI soldi. Molti inizieranno a dire... "Vabbè dai si aggira anche questa, prelevo 500€ al giorno dal mio bancomat e pazienza". E come sempre si adatteranno alla nuova situazione.

Quando diremo basta?

sabato 13 ottobre 2012

Robert Hastings prepara una conferenza sugli UFO sopra le Basi americane



Il ricercatore Robert Hastings si prepara per tenere una conferenza per dimostrare l'attività ufo negli USA, soprattutto avvistamenti sopra basi nucleari.



MISSOULA - Un noto ricercatore UFO si prepara a tenere una conferenza per dimostrare che oggetti volanti non identificati hanno visitato la Big Sky. Robert Hastings parlerà presso la University of Montana, martedì. Robert Hastings afferma: "Penso che siamo visitati da esseri di altri mondi". Hastings con un esperienza di servizio di quasi 40 anni, dichiara: "Il pubblico ha il diritto di sapere che queste cose stanno accadendo veramente, e le informazioni vengono soppresse dal governo degli Stati Uniti..."


Hastings che viaggia per il paese tutto l'anno, parlando al pubblico, cercando di provare, al di là di ogni ragionevole dubbio che gli UFO esistono. La sua ricerca è apparsa su Larry King Live, relazionando anche alla CNN. Hastings, era attivo nella ricerca ufo fin dai tempi del liceo. Ha lavorato come operatore del traffico aereo presso la torre di controllo in una base della US Air Force, sentendo spesso parlare di alcuni avvistamenti inusuali. "Oggetti a forma di disco sono stai visti volare a tassi elevati di velocità, dal nulla, provocando malfunzionamenti in basi missilistiche", afferma Hastings.

venerdì 12 ottobre 2012

Oggi ci sfiora l'Asteroide 2012 TC4



Conto alla rovescia per il passaggio ravvicinato, ma in tutta sicurezza, dell'asteroide 2012 TC4.

L'appuntamento con il nostro pianeta, spiega l'astrofisico Gianluca Masi, curatore scientifico del Planetario di Roma e responsabile del Virtual Telescope, e' previsto per il 12 ottobre alle ore 7,17 italiane, quando l'oggetto raggiungera' la distanza minima di circa 90.000 chilometri, ossia all'interno dell'orbita della Luna, che dista dal nostro pianeta circa 380 mila chilometri.

giovedì 11 ottobre 2012

Nuova Beffa per Prelievi in contante



Sorpresa allo sportello: se vuoi prelevare più di 2.500 euro devi prenotare. Gli istituti bancari decidono in autonomia le regole interne per il ritiro di contanti






Penserete l’abbia ripreso da un sito di controinformazione. No, è precisamente ciò che trovate oggi sul sito di TGCOM

——————————————————

15:37 – Filiale qualunque, di una banca qualunque, tra qualche giorno. Un cliente qualunque arriva allo sportello, accartoccia il numeretto di prenotazione della fila (quello che si usa anche alle Poste e, ormai, dal salumiere e al supermercato) e si rivolge educatamente al cassiere di turno (uno solo perché tutto il resto del personale è impegnato a promuovere investimenti che il piu’ delle volte si riveleranno dei bidoni): “Buongiorno – dice il cliente qualunque – vorrei prelevare dal mio conto 3000 euro”.

“Buongiorno a Lei – risponde il cassiere. – Non può”.

“Perché? Guardi che il mio conto è ampiamente coperto! E poi sono anni che ai primi di ogni mese vengo in banca per fare un prelievo di questa entità”.

“Appunto. Da oggi non si può più. Mi deve avvisare con una telefonata almeno due giorni prima. Prelievi così importanti non sono più consentiti”.

“Eppure – osserva pensieroso il cliente – non ho letto nulla sui giornali. Certo che questa stretta di governo e Guardia di Finanza sui movimenti di contanti sta diventando ossessiva. So benissimo che non posso fare pagamenti cash oltre i mille euro. Ma, pur rispettando la regola, la mia colf vuole contanti, i miei figli vogliono contanti, mia moglie vuole contanti per spese sia di casa che voluttuarie”.

“No, no – dice impacciato il cassiere-. “La GdF o il governo non c’entrano nulla. E’ una disposizione interna”. “Interna?” “Sì da oggi gli sportelli delle banche, di tutte le banche, possono consegnare importi superiori a 2.500 euro solo a chi li ha prenotati”. “Mi scusi, mi faccia capire – replica il cliente colpito da tanto ardire- Io ho un conto qui da vent’anni. Circa 30 mila euro. Sono soldi miei, guadagnati onestamente ed accreditati tramite banca. Non c’è nessun rosso (e, se è per questo, niente nemmeno in nero ). E lei non mi vuole dare i miei soldi? E perché?”

mercoledì 10 ottobre 2012

La Crosta Terrestre sta Slittando



9 ottobre 2012 - Da uno studio congiunto condotto da scienziati norvegesi e tedeschi sembra che il pianeta stia subendo un vero e proprio slittamento di masse terrestri che starebbe provocando un "true polar wander" (migrazione dei poli). La teoria infatti spiega che le masse solide del pianeta stanno subendo un epocale spostamento rispetto al centro vorticoso e liquido del pianeta (nucleo).

Tale fenomeno starebbe influenzando l'asse terrestre che tenderebbe ad inclinarsi per controbilanciare questo disequilibrio. Tale fenomeno pero' non risulterebbe collegato alla dinamica della tettonica a zolle o alle fluttuazioni del campo magnetico terrestre.

Questo fenomeno e' stato osservato monitorando gli hot-spots punti caldi del pianeta da dove si generano nuovi vulcani e conseguentemente nuove masse terrestri. Secondo gli scienziati la crosta terrestre starebbe subendo uno spostamento rispetto alla parte fluida del pianeta con conseguente dislocamento dell'intera struttura a zolle del pianeta, aumentando la sismicita' ed il vulcanismo su scala globale. fonte originale fonte

martedì 9 ottobre 2012

Approfondimento: Investigazione sui Suoni Strani nel Mondo

Vi rilasciamo di seguito un video di un famoso giornalista Brasiliano riguardante gli strani suoni che si sentono in giro per il mondo... Molti pensavano, come abbiamo fatto noi, che fossero tutti FAKE, fasulli insomma fatti ad arte... Ma non è così. Ne sono stati aggiunti da bontemponi... Ma qualcosa di vero c'è... E Attraverso l'Oltre è qui per indagare insieme a voi!

lunedì 8 ottobre 2012

La Fine di un'Era



Molti sono concordi sul fatto che stiamo vivendo un periodo storico, questo fatidico 2012, al di là di ogni profezia sul 21.12.2012 che vedremo se si avvera o meno, sta facendo i suoi disastri, sta cambiando la conformazione del pianeta per vie climatiche, sta scuotendo le fondamenta della politica occidentale e quindi mondiale.

Inutile dire che restare indifferenti ai grandi cambiamenti, con espressioni tipiche come: "Sono cicli è tutto normale", "Non accade niente di nuovo", è folle.

Quest'anno abbiamo avuto il maggior numero di record climatici dall'800 ad ora. Giorno più caldo, giorno più freddo, più grande innalzamento del livello del mare e la più grande siccità, la più grande moria di pesci e di uccelli, lo scioglimento dei ghiacci della Groelandia che aviene ogni 150 anni in meno di 4 giorni, i più strani uragani della storia... Ovvero le loro posizioni sbagliate anche di 3000Km... Come quello su New York che doveva essere all'Equatore...

 le più grandi scoperte... Come i fotoni duplicati, la velocità della Luce non superata ma i micron di pausa ogni tot secondi, il bosone di Higgs... Potrei anche andare avanti un altro pò, sono molte infatti le cose successe quest'anno.

domenica 7 ottobre 2012

Torniamo a parlare di Yeti

UN PRESUNTO UOMO SCIMMIA


Con questi ultimi avvistamenti, la Russia - e in particolare una remota regione siberiana, il Kemerovo- rivendica per sé il ruolo di patria di questo misterioso ominide, che la maggior parte dei ricercatori ritiene più mitico che reale. Eppure da queste parti l’uomo-scimmia sembra proprio essere di casa. Così ora i bookmaker accettano scommesse sulla sua esistenza.


La stampa locale ha riportato diversi episodi avvenuti uno dopo l’altro. Il primo ha avuto luogo in agosto, quando alcuni pescatori usciti in barca sul fiume hanno notato due creature che bevevano l’acqua dalle sponde. All’inizio credevano fossero orsi, poi guardando meglio hanno ipotizzato fossero persone, tanto da aver loro urlato se servisse aiuto. Ma si sbagliavano ancora.

“Sono scappati via di corsa: erano coperti di pelo, camminavano eretti sulle gambe mentre con le braccia si aprivano un varco tra i rami”, ha raccontato uno dei testimoni al ‘Siberian Times’. Il pescatore ha aggiunto:”Cosa abbiamo pensato? Bè, che non potevano essere orsi, loro camminano su 4 zampe, questi correvano su due. E sono spariti.”

Il secondo avvistamento è avvenuto pochi giorni dopo, sulla riva del fiume Mrass-Su. Ancora una volta, ad opera di un pescatore. “Abbiamo visto degli animali alti, dall’aspetto umano” – ha raccontato uno di loro. “Il nostro binocolo però era rotto e non siamo riusciti a vederli distintamente. Ci siamo rivolti a loro, ma non ci hanno risposto. Anzi, sono scomparsi dentro il bosco, correndo su due gambe. Ci siamo resi conto che non indossavano abiti scuri, ma che erano coperti da una folta pelliccia. Però si muovevano come persone.”

sabato 6 ottobre 2012

Evoluzione o Creazione?



Bella domanda eh?

Non a caso non ci siamo mai permessi di dare una risposta... Perchè, di fatto, non c'è ancora!

Vorremmo chiarire alcuni punti che potrebbero, nella condivisione insieme, aiutarci a trovare pace in queste discussioni sterili tra evoluzionisti e creazionisti:




Il metodo è dettato dall’oggetto



... è la posizione fondamentale di un sano realismo.



La ragione, che è capacità di comprendere la realtà nella totalità dei suoi


fattori, ha diversi metodi di approccio al reale a seconda dell’oggetto che vuole


conoscere: il metodo matematico, scientifico, filosofico e morale. Sbagliare il


metodo d’approccio significa precludersi la possibilità di conoscenza dell’oggetto

stesso.


Il metodo scientifico è una particolare applicazione della ragione


creata per cercare di comprendere le relazioni causali fra eventi materiali e


misurabili. La dimensione spirituale o non materiale (la dimensione del significato)


è esclusa da questo metodo fin dal momento stesso in cui inizia la ricerca

Sarebbe dunque un errore di metodo affermare che secondo la scienza Dio


non esiste.

venerdì 5 ottobre 2012

John Titor: Approfondimento



Torniamo a parlare del viaggiatore del tempo John Titor...

Effettivamente in questi giorni lo abbiamo fatto indirettamente tramite altri Post.

Questo perchè John ha parlato di svariati argomenti, ai tempi della sua comparsa sui forum degli scienziati nelle loro "intranet" private... E rivedendoli tutti insieme ad oggi, guardate un pò che salta fuori...

Cerchiamo di fare un ragionamento insieme, perchè qui signori, stiamo parlando di un uomo, soldato governativo, proveniente dal 2036, a sua detta. Insomma... Roba da alta fantascienza che, se fosse reale, cambierebbe tutto il nostro modo di vedere, appunto, la Realtà:

giovedì 4 ottobre 2012

INFINITE REALTA'? UNA SCOPERTA CONFERMA I PARADOSSI DELLA FISICA QUANTISTICA

La funzione d’onda, concetto alla base della meccanica quantistica, non è solo un modello matematico astratto ma una realtà tangibile. La scoperta aprirebbe prospettive capaci di rivoluzionare il concetto stesso di realtà, solo una delle infinite possibili.


Immaginate di stare seduti al tavolo da gioco per una partita di poker. Vi vengono date le carte. Per quanto forte sia il vostro desiderio di trovarvi una buona mano, non saprete che carte sono finché non le girate. Immaginate ora che, con quel semplice gesto, la realtà cambi, prendendo diverse direzioni: in una vi troverete in mano delle carte buone per una scala, in un’altra potrete fare una doppia coppia o un tris, in un’altra ancora – molto fortunata – un bel poker. In molte altre, vi troverete solo delle carte inutili.


Nulla di tutto questo accade davvero, secondo la nostra esperienza. Eppure questa “scissione” della realtà sembra avvenire a una scala infinitamente piccola, quella regolata dalle leggi della fisica quantistica, ed è un fenomeno con i quali gli scienziati fanno i conti da oltre sessant’anni.

mercoledì 3 ottobre 2012

Gli avvistamenti UFO



Se qualcuno di voi si stesse chiedendo come sta andando il 2012, la risposta è che gli avvistamenti UFO avuti fino a qui superano quelli di qualsiasi altro anno, soprattutto nelle Città e nei centri abitati.

Essendo il nostro un Blog che si occupa di più parti della ricerca della Verità, vi rimandiamo ad un sito che fa un lavoro eccellente riguardo questo argomento.

Ogni tanto vi daremo un loro assaggino anche sul nostro Blog qui, ma sono talmente tanti i post su recenti avvistamenti che dovremmo occuparcene per un mese intero senza saltare un giorno.

Quindi, ecco il Link: http://www.segnidalcielo.it/

Qualora vi dovesse capitare di vederne uno potete scrivere a loro: redazione.segnidalcielo@gmail.com

Oltre che a noi o il Blog di Annalisa: NOI E GLI EXTRATERRESTRI che trovate tra i nostri Link amici.

Capire perchè avvengono, come e perchè è essenziale per l'umanità. Se sono sempre e solo coincidenze, riflessi, miraggi, sonde spaziali, lanterne cinesi ecc... Non cambierà niente, se dovessimo scoprire che anche solo uno è un visitatore che viene da un altro mondo, l'intero pianeta cambierebbe modo di pensare, le religioni cambierebbero il loro assetto, soprattutto, il loro scopo. C'è chi crede anche che siano inganni satanici per "contraffarre" Dio stesso ed il Suo ritorno. Probabile e plausibile come tutte le altre possibilità.

Lo vogliamo scoprire?


martedì 2 ottobre 2012

Il Lago Vostok

 
 
Il misterioso oggetto circolare del Lago Vostok e le bizzarrie temporali del “Time Gate” aprono un capitolo nuovo sulla storia dell’antico Eden nell’Antartide. Chi si nasconde sotto i ghiacci del continente: nazisti superstiti del Reich o una antica civiltà di rettiliani? Che cosa ne pensano quelli che abitano le basi di ricerca scientifica in Antartide?
I misteri dell’Antartide
Per molto tempo il continente antartico è stato ignorato dalla storia. Nel medioevo, la Chiesa e le Società iniziatiche del tempo sapevano che esisteva ai limiti estremi dell’emisfero australe e ritenevano che rappresentasse quanto rimaneva dell’antico Eden. Una convinzione che apparteneva anche alla tradizione dell’antico druidismo europeo.
Benché l’ubicazione di questo lontano continente australe fosse rappresentata in diverse mappe medievali, la sua scoperta ufficiale avvenne solamente nel 1820. Da allora si sono susseguiti vari tentativi di esplorazione da parte di molte nazioni. Soprattutto da parte degli Stati Uniti che hanno organizzato numerose missioni esplorative e impiantato sul continente le loro basi permanenti di ricerca e di appoggio militare. In questa prospettiva poteva accadere che gli USA, dimostrando di poter esercitare una indubbia sovranità politica e militare sul territorio, potessero reclamare il continente antartico come nuovo Stato dell’Unione. Un’ipotesi confortata da altri esempi di territori cooptati dagli USA, sebbene non direttamente collegati al territorio federale, come l’Alaska e le Hawaii.
Tuttavia, contrariamente a ogni logica ipotizzabile, gli USA, inaspettatamente, hanno rinunciato a rivendicare il proprio diritto sovrano sull’Antartide giungendo a invitare altre nazioni a gestire insieme il territorio per decidere le sorti future del continente. Nel 1959 a Washington si riunirono i rappresentanti di vari stati. Oltre alle prime sette nazioni che ufficialmente avevano già ipotizzato di rivendicare la loro sovranità su alcune parti dell’Antartide, ovvero Regno Unito, Norvegia, Nuova Zelanda, Australia, Cile, Argentina e Francia, erano presenti anche Belgio, Giappone, Sudafrica e Unione Sovietica. Le nazioni convenute giunsero così a siglare le fondamenta giuridiche del cosiddetto “Trattato Antartico” con cui si impegnavano a gestire le modalità di insediamento e di esplorazione del continente, impegnandosi in una reciproca cooperazione.
Merita soffermarsi su alcuni passi emblematici del trattato: “Nessuno Stato può arrogarsi il diritto di occupare il territorio che è patrimonio dell’umanità”, neppure se ha delle stazioni di ricerca sul territorio. E poi ancora: “… è proclamata la libertà di ricerca scientifica sul territorio ed è prevista la cooperazione in essa anche nello scambio delle informazioni ottenute su territori che sono considerati patrimonio dell’umanità”.
Perché mai dichiarare l’Antartide “patrimonio dell’umanità”? Che cosa ha spinto gli USA a regalare al pianeta il libero accesso al continente antartico? Forse proprio per quello che già sapevano le consorterie medievali?
A seguito di questo trattato, oggi in Antartide le varie nazioni del pianeta hanno ricavato specifiche competenze territoriali dove hanno impiantato le loro basi scientifiche che stanno conducendo un lavoro di ricerca, per la verità non sempre molto chiaro.
Attualmente, per quanto se ne sa, vengono condotte ricerche sul comportamento dei venti di alta quota e sulla rilevazione delle temperature polari. Si eseguono carotaggi estraendo porzioni di ghiaccio dal suolo. Vengono altresì collaudate attrezzature per sport estremi, si studiano i comportamenti psicologici dei membri delle spedizioni asserragliati nei loro rifugi tecnologici. Risulta poi che sono stati montati anche telescopi amatoriali per improbabili osservazioni astronomiche che adesso poco alla volta vengono sostituiti con attrezzature più professionali.
In linea teorica si potrebbe pensare che non ci sia molto da studiare sul continente antartico. Un lavoro che oltretutto potrebbe essere condotto da pochi enti di ricerca senza dover essere sviluppato da una pletora di stazioni scientifiche in una ripetizione di dati che, visto il patto di reciproca collaborazione, risulta inutile e paradossale. Così, in apparenza nulla sembrerebbe giustificare i considerevoli costi che ciascun insediamento scientifico porta a gravare sul bilancio delle Nazioni promotrici. L’Italia, ad esempio, ha contribuito per circa 25 anni al “Programma Nazionale di Ricerche in Antartide”, il “PNRA”, con 550 milioni di euro. L’ultima trance per il 2010-2011, suggellata dal Ministro Gelmini, è stata di ben 18 milioni di euro, ovvero 36 miliardi delle vecchie lire per intenderci.
Per fare un confronto di valori, lo Stato Italiano ha finanziato, per il triennio aprile 2009 – marzo 2012, a favore del settore olivicolo nazionale solo 3,4 milioni euro. Mentre la Regione Liguria ha stanziato un aiuto di appena 8,9 milioni di euro per sostenere il piano economico di ricerca sulle energie sostenibili. C’è da aggiungere inoltre che la partecipazione scientifica alla ricerca in Antartide dell’Italia viene sponsorizzata e controllata anche dallo Stato Maggiore della Difesa italiana. Inevitabile chiedersi cosa ci sia di così importante e vitale sul continente antartico da giustificare la presenza di tante basi di ricerca e l’impegno economico conseguente che ogni nazione ricopre puntualmente. Molti sostengono che l’Antartide sia una sorta di X-File, impenetrabile e protetto a oltranza dagli organismi che lo gestiscono. Questa stessa rivista, su cui appare l’articolo, è stata censurata e le è stato impedito, senza alcuna giustificazione, di realizzare una indagine giornalistica che potesse fare migliore luce su quanto avviene sul continente di ghiaccio. In ogni caso, al di là delle asettiche dichiarazioni di routine che vengono rese note periodicamente sulle rilevazioni scientifiche, proprio la cospicua e incontrollabile presenza delle équipe di ricerca sul continente antartico ha permesso di ottenere dai vari testimoni uno spaccato più preciso sul profilo ambientale e umano della dimensione antartica e soprattutto ha consentito di cogliere delle inaspettate indiscrezioni su vari fenomeni ed eventi non convenzionali che si manifestano in Antartide.
Il caso del Lago Vostok

Base antartica McMurdo degli USA
Il primo caso di eventi non convenzionali che si affianca alla consueta rilevazione scientifica riguarda il lago subantartico Vostok. Fino agli anni settanta “Vostok” era solo il nome di una stazione di ricerca dell’ex-Unione Sovietica, poi ceduta dalla Russia agli Stati Uniti, con cui condivide ancora la ricerca in loco. A seguito dell’impiego di speciali radar, dedicati all’esplorazione del sottosuolo dei ghiacci, venne evidenziata una zona piatta e anomala che portò alla conclusione che sotto la calotta glaciale c’era un vero e proprio lago d’acqua liquida.
Un lago, grande come l’Ontario, lungo quasi 250 chilometri e largo 50, profondo 1000 metri, ma che si trova a 4 chilometri dal livello della superficie. I ricercatori stimarono che il lago poteva essere stato originato dalla caduta di un meteorite oppure da una depressione provocata da un vulcano in formazione quando il continente non era ancora ricoperto dai ghiacci.
Nelle sue acque, che risulterebbero incontaminate essendo sigillate dall’enorme massa ghiacciata che lo sovrasta, i ricercatori americani e russi sperano oggi di poter recuperare microrganismi e vegetali di milioni di anni fa. L’ipotesi che l’acqua di questo bacino si congeli e poi si scongeli lascerebbe supporre la possibilità che nelle sue acque possa esistere qualche forma di vita ancora attiva.
Ma l’interesse suscitato intorno a questo lago subantartico è stato causato dalla forte anomalia magnetica riscontrata, nella zona sud-orientale, durante i voli esplorativi effettuati a partire dal 2001. L’energia dell’anomalia è stata calcolata in 1000 nanotesla, si estende per ben 166 chilometri quadrati ed è in grado di far impazzire gli strumenti di bordo.
Le cause di questa anomalia non sono state ancora spiegate. Alcuni ricercatori l’hanno messa in relazione all’oggetto di natura metallica che è stato rilevato alla base del lago.
La stessa natura di questo oggetto rimane un altro mistero a cui non viene data spiegazione. In un primo momento si pensava che si trattasse del meteorite che poteva aver causato la depressione del lago. Ma in seguito, dopo ulteriori rilievi effettuati ancora con i radar, è stato stabilito che l’oggetto aveva una forma circolare, e probabilmente anche cilindrica, con un diametro notevolmente esteso. Al di là dei possibili errori di rilevazione radar, l’oggetto sembrava apparire di forma particolarmente regolare.
Altri fatti rendono ancor più enigmatico il caso del Lago Vostok, come le voci dell’inspiegabile scomparsa di due turiste australiane che, dopo aver comunicato con la loro base un non meglio precisato “incontro con qualcosa di anomalo” nei pressi del lago, sono state intercettate da un elicottero militare e internate in una base americana.
Da quanto raccolto da operatori in Antartico si racconta che le due donne australiane, mentre attraversavano il continente antartico sugli sci, una volta giunte sul luogo del Lago Vostok sono state prelevate con la forza da una squadra americana e messe in isolamento in un luogo non precisato sotto il controllo dell’autorità americana. Altro non è stato detto e da allora non si è saputo che fine abbiano fatto le due malcapitate. L’unica cosa certa è che la loro scomparsa cela un mistero collegato con l’ultimo loro collegamento radio effettuato con la base australiana Casey, nel corso del quale affermavano che “avevano visto qualcosa che volevano assolutamente riferire, ma di cui non osavano parlare via radio, per timore di essere captate”. Tuttavia sono state intercettate e messe in isolamento, rendendo ancora più fitto il mistero.
Ma il caso delle due australiane non è l’unico. Nei primi mesi del 2012 si è verificata la scomparsa di un intero team di scienziati, di cui hanno dato notizia network importanti come
la Fox, poi riapparsi improvvisamente dopo una settimana di comunicazioni interrotte.
Ad oggi, testimoni non confermati riportano che l’area del Lago Vostok ospita un numero inconsueto di escavatori, di personale scientifico e militare e di altri mezzi logistici. Questi stessi riportano anche che al Lago Vostok sia presente la NSA americana, “L’Agenzia per la Sicurezza Nazionale”, e che questa abbia perimetrato l’intera zona del lago, secretando le comunicazioni sull’area e impedendo l’accesso a chiunque non sia autorizzato, allo scopo dichiarato di “evitare contaminazioni”.
Che cosa sta succedendo nel cuore dell’Antartide? Che cos’è quell’oggetto metallico circolare che emette onde elettromagnetiche dal fondo del Lago Vostok? Che cosa hanno visto le due australiane che non dovevano vedere?
Il caso del “Time Gate” antartico
Un altro mistero riferito all’Antartide è quello del cosiddetto “vortice temporale del Time Gate”. E qui non si riesce a capire come possano prolificare tante narrazioni, mai documentabili, ma comunque sempre coerenti nella narrazione e di sicuro impatto suggestivo. Viene raccontato dai testimoni che il 27 gennaio 1996, mentre una équipe di scienziati americani e inglesi stava svolgendo delle ricerche sul continente antartico, la ricercatrice Mariann McLein comunicò di aver osservato un inconsueto vortice di nebbia grigia al di sopra del Polo Sud.
In un primo momento la spiegazione del fenomeno fu che doveva trattarsi di una tempesta di sabbia. Tuttavia, poiché nel corso del tempo la grande nube grigia non cambiava forma né si spostava dalle coordinate in cui era stata osservata per la prima volta, i ricercatori decisero di investigare sull’insolito fenomeno e lanciarono verso il cielo un pallone sonda di tipo meteorologico.
Il pallone sonda era dotato di strumentazioni in grado di registrare la velocità del vento, la temperatura e la composizione dell’aria e altre cose utili allo scopo. Il pallone salì in alto e una volta in prossimità del vortice scomparve all’improvviso alla vista degli sbalorditi ricercatori. Dopo un breve momento di sorpresa gli scienziati afferrarono la corda che tratteneva il pallone meteorologico a terra e lo tirarono verso il basso.
Dopo averlo recuperato controllarono i dati rilevati dalle apparecchiature di bordo e con sorpresa si accorsero che il cronometro di bordo mostrava la data del 27 gennaio 1965. Lo stesso giorno del lancio, ma con la data di trent’anni prima. Ritenendo che si trattasse di un errore della strumentazione di bordo, i ricercatori, dopo aver controllato che l’equipaggiamento fosse funzionante, ritentarono più volte l’esperimento lasciando che il pallone sonda finisse dentro la nube grigia sulle loro teste. Ma tutte le volte che lo riportavano a terra, l’orologio di bordo mostrava ancora la data che risultava posta nel passato.
Il fenomeno venne classificato dai ricercatori con il nome di “the Time Gate” e venne fatto rapporto alla Casa Bianca. Attualmente le indagini sull’inspiegabile fenomeno sono ancora in corso e si suppone che il vortice sopra il Polo Sud possa essere la manifestazione di un “wormhole”, un “buco” spazio-temporale previsto dalla fisica quantistica che teoricamente consentirebbe di penetrare dentro altre dimensioni temporali.
Fonti dell’underground culturale newyorkese affermano che la ricerca sul fenomeno è andata particolarmente avanti e che sarebbe allo studio un programma governativo che prevede la possibilità di far esplorare il varco temporale direttamente da volontari umani.
Resti di una antica civiltà?

Una delle misteriose “bocche” che si aprono verso il sottosuolo del continente antartico. La loro struttura porta a pensare che siano di natura artificiale. Le misure sono considerevoli, è stata infatti calcolata una apertura di almeno 90 metri di larghezza e 30 di altezza
Un altro mistero dell’Antartide riguarda la scoperta, nei pressi del Lago Vostok, di una antica città abbandonata. L’annuncio sarebbe attribuibile a una troupe televisiva della California che dopo aver girato dei video sarebbe scomparsa dal novembre 2002. La notizia riporta che fonti della Marina americana hanno sostenuto di avere trovato un video girato dall’équipe in una discarica abbandonata a circa 160 chilometri a ovest della stazione antartica Vostok. Dopo il ritrovamento, un portavoce del governo americano avrebbe detto che “il governo degli Stati Uniti cercherà di bloccare la messa in onda di un video, trovato dai soccorritori della Marina in Antartide, che rivela presumibilmente che un imponente scavo archeologico, di 3 chilometri quadrati, è in corso al di sotto dei ghiacci”. Un portavoce della società televisiva avrebbe replicato: “Questo video è di proprietà di AtlantisTV, noi l’abbiamo girato. È anche il nostro. E non appena ci sarà giustamente restituito, lo manderemo in onda. Fine della storia”. Non resta che rimanere in attesa degli eventi. Intanto si può ascoltare quello che hanno riferito ai ricercatori della National Science Foundation due ufficiali della Marina americana dopo aver visto il contenuto del nastro magnetico: “Spettacolari rovine e altre cose che non eravamo in grado di specificare”.
Un ultimo mistero continua a sussistere e questo è ben documentabile anche solamente utilizzando le mappe di Google Earth. Compaiono infatti, quasi sul bordo estremo del continente Antartico, nella parte orientale, vicino alla base italo-francese Concordia, delle inspiegabili aperture che emergono dai ghiacci nelle pareti rocciose.
Sebbene distanti tra di loro parecchi chilometri, risultano pressoché identiche e assomigliano all’ingresso di cunicoli che presumibilmente si addentrano nel sottosuolo.
Entrambe le aperture di forma semicircolare misurano all’incirca 90 metri di larghezza per 30 di altezza e sembrano sottoposte a una accurata manutenzione.
Bocche secondarie di qualche vulcano oggi inattivo? Tunnel di qualche installazione sconosciuta? Forse parte delle installazioni realizzate dai nazisti del Reich durante la loro permanenza sul continente antartico? Oppure strutture costruite dal misterioso popolo di umani e sauroidi, che invece di abbandonare l’antico Eden preferì rimanere per celebrare il ricordo di ere arcaiche?
Anche in questo caso non rimane che attendere lo sviluppo delle ricerche che studiosi indipendenti stanno conducendo in gran segreto sul continente dei ghiacci. Sempre a condizione che non esista veramente una qualche forma di cover up sulle scoperte effettuate in Antartide.
Che cosa ne pensano quelli che vivono in Antartide
I misteri di cui si ammanta il continente antartico sembrano essere ben conosciuti da una certa parte di quanti vivono da anni nelle basi scientifiche permanenti e di quanti partecipano saltuariamente alle missioni che si susseguono anno dopo anno.
Sono voci e indiscrezioni che si rincorrono spesso senza alcuna documentazione, poiché tutti hanno un certo timore della censura che sembra imperare sul continente antartico. Ma molte volte le testimonianze fanno parte di esperienze personali, indelebili, che nessuno può nascondere o far dimenticare.
A conferma di quanto si può ipotizzare sul caso dei misteri dell’Antartico possiamo citare l’articolo apparso il 6 febbraio 2000 sulla rivista “The Antarctic Sun”, pubblicata dal governo americano nella base antartica McMurdo. L’articolo, di T. Lloyd, si rivolgeva ai fatti che stavano accadendo in Antartide e portava un titolo inequivocabile: “Continente immacolato, ma con oscuri segreti”.
Un articolo che sembra confermare gli eventi e la natura misteriosa del continente antartico attraverso la diretta testimonianza del suo autore che da anni stava raccogliendo dati che sfuggivano al secretamento da parte delle autorità che gestiscono l’accesso e la ricerca in Antartide.
Si può citare un passo di questo articolo che appare sicuramente suggestivo e emblematico se si pensa che è stato scritto proprio sul continente antartico da un diretto testimone, da interpretare con tutte le suggestioni e incertezze del caso:
In tutte le ricerche che si svolgono in questo grande continente, vi è una sospetta mancanza di attenzione a certe teorie, assolutamente straordinarie, che meritano un esame approfondito. Stiamo vivendo sulla superficie di una terra in gran parte inesplorata, ed è da tempo che abbiamo preso in considerazione solo semplici rocce, ghiacciai e pinguini.
Sto parlando dell’evidenza che è stata sollevata a più riprese, che rivela che non siamo i primi esseri viventi ad abitare questo luogo, e che la ricerca scientifica non è l’unica attività che viene svolta qui. Quando riconosceremo che ci possono essere molte più cose oltre le apparenze che abbiamo sotto gli occhi?
Come tutti sanno, il continente è pressoché completamente ricoperto dai ghiacci. Cosa si nasconda sotto quel ghiaccio, a chilometri di profondità in molti luoghi del continente, è un fattore ancora sconosciuto. La verità viene fuori, tuttavia, da poche anime coraggiose che cercano delle risposte ad alcune domande inquietanti. Esiste nel loro lavoro una forte evidenza che rivela che l’Antartide è stata abitata molto tempo fa da creature sconosciute, quando la temperatura di questo continente era molto più calda”.
C’è una evidente censura sugli eventi e sui ritrovamenti che vengono fatti in Antartide. Un giorno, forse, si potrà conoscere la vera storia di questo continente, considerato dalla Chiesa e dalle Società Iniziatiche medievali, e oggi ancora dalle tradizioni native di tutti i continenti, come la terra dell’antico Eden.
Una antica terra imperitura che è rimasta nel ricordo ancestrale delle genti, in cui l’umanità conviveva con creature sauroidi, oggi ricordate anche dalla Bibbia e conosciute fantasiosamente come “rettiliani”, da cui ricevette il dono della conoscenza. L’accesso al suolo dell’Antartide non è facile ed è regolamentato da una Authority che con il pretesto di salvaguardare l’ambiente dalle intemperanze del turismo selvaggio impone rigidi controlli sulle persone e paradossalmente anche sul materiale documentativo. Per ora non possiamo far altro che vagliare le varie testimonianze che ci giungono dal continente dei ghiacci perenni per ricostruire poco alla volta, senza censure che possano impedirlo, il puzzle della vera storia dell’umanità.
di Giancarlo Barbadoro

fonte
 
Il misterioso oggetto circolare del Lago Vostok e le bizzarrie temporali del “Time Gate” aprono un capitolo nuovo sulla storia dell’antico Eden nell’Antartide. Chi si nasconde sotto i ghiacci del continente: nazisti superstiti del Reich o una antica civiltà di rettiliani? Che cosa ne pensano quelli che abitano le basi di ricerca scientifica in Antartide?
I misteri dell’Antartide
 
Per molto tempo il continente antartico è stato ignorato dalla storia. Nel medioevo, la Chiesa e le Società iniziatiche del tempo sapevano che esisteva ai limiti estremi dell’emisfero australe e ritenevano che rappresentasse quanto rimaneva dell’antico Eden. Una convinzione che apparteneva anche alla tradizione dell’antico druidismo europeo.
 
 
Benché l’ubicazione di questo lontano continente australe fosse rappresentata in diverse mappe medievali, la sua scoperta ufficiale avvenne solamente nel 1820. Da allora si sono susseguiti vari tentativi di esplorazione da parte di molte nazioni. Soprattutto da parte degli Stati Uniti che hanno organizzato numerose missioni esplorative e impiantato sul continente le loro basi permanenti di ricerca e di appoggio militare. In questa prospettiva poteva accadere che gli USA, dimostrando di poter esercitare una indubbia sovranità politica e militare sul territorio, potessero reclamare il continente antartico come nuovo Stato dell’Unione. Un’ipotesi confortata da altri esempi di territori cooptati dagli USA, sebbene non direttamente collegati al territorio federale, come l’Alaska e le Hawaii.

lunedì 1 ottobre 2012

2013: Ison, la cometa 15 volte più luminosa della Luna

Il suo nome ufficiale e' C/2012 S1 e potrebbe essere uno degli avvistamenti più spettacolari che un essere umano spera di vedere nel corso della sua esistenza.

L'anno prossimo una cometa particolarmente luminosa transiterà nei pressi della Terra mettendo in ombre la luminosità della Luna, tanto da renderla visibile anche in pieno giorno. La cometa Ison sta viaggiando all'interno del sistema solare e sarà visibile dal nostro emisfero settentrionale tra novembre e dicembre del 2013


Scoperta lo scorso 24 settembre da due astronomi russi, Vitali Nevski e Artyom Novichonok, Ison si trova attualmente oltre l’orbita di Giove e si sta dirigendo verso un incontro molto ravvicinato con il nostro Sole previsto per il prossimo anno. Infatti, nel novembre del 2013 transiterà a meno di 1,8 milioni di km dalla superficie solare.

orbita-cometa-ison-02.jpg
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...