sabato 14 luglio 2012

Magnate russo programma di trapiantare cervelli umani in corpi di robot


Itskov - magnate russo che vuole impiantare le menti umane in corpi di robot

Volete vivere per sempre in un corpo robotico?

C'è da credere che l'imprenditore russo Dmitry Itskov abbia già dei piani che permetteranno agli esseri umani di abitare i robot nei prossimi dieci anni.

Itskov, il 31enne imprenditore russo dei media, sostiene di aver già assunto 100 scienziati per fare si che il suo sogno di immortalità umana si avveri.

"Questo progetto ci sta guidando lungo la strada per l'immortalità,"

Itskov, che ha fondato New Media Stars, una società russa che gestisce diversi organi di informazione on-line, ha detto a Wired. "Una persona con un avatar perfetto sarà in grado di continuare a far parte della società. La gente non vuole morire."

Il progetto “avatar„ di Itskov è simile al progetto “avatar„ del Pentagono che prevede di trapiantare chirurgicamente la coscienza umana in un corpo di robot.

Itskov spera di caricare le menti umane senza ricorrere alla chirurgia, lasciando i corpi umani vuoti, mentre i proprietari umani vivono all'interno dei robot.

Itskov e il progetto degli Stati Uniti prendono il nome dal film di James Cameron, "Avatar", dove i soldati umani possono trasferire la propria coscienza negli ibridi alieni, alterati geneticamente per poter vivere fra specie straniere in un mondo lontano.

Itskov ha realmente lanciato il suo progetto "Avatar" un anno fa, ma ne ha solo rivelato ulteriori dettagli a un gruppo di futuristi in una conferenza di tre giorni chiamata Future globale 2045 a Mosca.

Itskov ha ora intenzione di fare partecipare più scienziati all'iniziativa.

"Voglio collaborare con gli scienziati di tutto il mondo," ha detto. "Questa è una nuova strategia per il futuro; per l'umanità."

Il progetto si svilupperà in diverse fasi.

La prima fase comprenderà la creazione del nuovo corpo affinchè l'essere umano ci possa abitare.

"Avrà un'interfaccia perfetta del cervello-macchina per permettere il controllo e un sistema di sopravvivenza per il cervello umano in modo che possa sopravvivere al di fuori del corpo."

Dopo la prima fase, Itskov prevede il trapianto della mente umana nel corpo del robot.

E nei prossimi 30 anni, Itskov prevede di creare ologrammi organici che possano ospitare la coscienza umana.

Ha anche detto:

“Gli ologrammi danno un sacco di vantaggi. Possono camminare attraverso i muri e muoversi alla velocità della luce".

"Ricordate in Guerre Stellari l'ologramma di Obi-Wan? E' stato piuttosto sorprendente."

Itskov riconosce che il progetto è audace e certamente non facile, ma respinge l'idea che potrebbe anche non essere scientificamente fattibile.

"Capisco che queste sono alcune sfide molto grandi per gli scienziati," Itskov ammette, "ma io credo in qualcosa che si chiama "Il sogno americano". Se mettete tutta la vostra energia e il tempo in qualcosa, potete farla diventare una realtà."

fonte: Pakalert Press

3 commenti:

  1. Questo ha giocato troppo a Warhammer 40k.

    RispondiElimina
  2. spero che almeno l'Anima sia libera di andarsene

    RispondiElimina
  3. Dio ce ne scampi. Sarebbe terribile!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...