mercoledì 2 novembre 2011

La Matrix Divina - La Foto della Mente di Dio?

La Matrice Divina è la rete di energia che connette il nostro universo costituita da un intreccio di filamenti molto simili a quelli presenti nel nostro cervello.



Abbiamo sempre pensato che il vuoto esista, e che sia materialmente riscontrabile, ma recenti studi sviluppati all’interno dell’Università di Princeton fondati su immagini scattate dalla sonda Chandia messa in orbita dalla Nasa, provano che il vuoto non esiste...

Siamo circondati da un infinito campo energetico e i nostri corpi e tutto ciò che esiste intorno a noi, altro non sono che la materializzazione di questo campo. Il nostro cervello è un'antenna sintonizzata alla ricezione di informazioni provenienti dal campo stesso detto inconscio collettivo ed il linguaggio con cui ci è possibile comunicare con esso, è costituito dalle nostre emozioni.

Questa è la stupenda scoperta che porta avanti con studi ed applicazioni scientifiche, Gregg Braden, autore di best seller internazionali, rinomato come pioniere nel tracciare un ponte tra scienza e spiritualità.
Grazie ai suoi viaggi nei remoti villaggi montani, monasteri e templi del passato, uniti al suo background nelle scienze meccaniche, si è specializzato in modo unico nel saper portare alla ribalta i benefici delle tradizioni del passato nella nostra vita di oggi. Designer esperto di sistemi informatici (Martin Marietta Aerospace), geologo informatico (Phillips Petroleum) e supervisore operativo tecnico (Cisco Systems), Gregg Braden è oggi considerato un’autorità nel collegare le conoscenze del passato con la scienza, la medicina e la pace del nostro futuro.

Non è uno qualsiasi insomma... Di seguito vi racconterò le scoperte che ha portato avanti con le sue ricerche. Sono molto utili per poter, in futuro, creare collegamenti a questi argomenti che, sempre di più, ci dimostrano che non siamo soli nell'Universo.

Albert Einstein sosteneva che, come esseri umani, non avessimo alcun impatto sull’universo circostante: fossimo dei semplici osservatori passivi. Questa filosofia è derivata da decenni di scienza Darwiniana che è stata alla base di tutte teorie occidentali, anche quelle eugenetiche. Importante è capire che si tratta di Teorie al pari di molte altre, purtroppo, troppo spesso, insegnate come Verità ai bambini nelle scuole.

Una scienza “meccanicistica” che conferiva solo alla religione, la possibilità di individuare nell’uomo uno spiraglio di potere ed energia spirituali. Ora si scardinano queste convinzioni perché, anche se è vero che siamo costituiti da microscopiche particelle di energia quantistica (immaginiamoci l’atomo non più come piccolo sistema solare con un nucleo fisso al centro ed elettroni che, come satelliti, girano intorno ad esso, bensì come un’onda viva e pulsante), come ci è stato detto per circa 70 anni, oggi finalmente sono state studiate tutte le variabili proprietà di queste particelle ad alto potenziale.

Esse, ad esempio, possono stare in più luoghi contemporaneamente rimanendo connesse tra loro: sono presenti nel passato e nel presente mantenendo ugualmente la comunicazione tra loro e se una di esse subisce delle modifiche ad esempio nel campo magnetico, le altre seguiranno lo stesso cambiamento istantaneamente.

Già dal 1800 parliamo di Etere come una fonte di energia invisibile che unisce tutto... Ma rimase più un concetto filosofico che altro.

Nel 1987, per l'Aviazione Militare Americana, furono però eseguiti esperimenti con tecnologie avanzate ai tempi che permisero di trovare questo campo e dimostrarlo. Quindi è Tangibile, Reale.

Un esperimento molto interessante eseguito dagli scienziati nell’ambito della fisica quantistica è quello che porta alla formulazione del concetto di Entanglement.
L’esperimento in questione è stato realizzato per la prima volta nel 1997 presso l’Università di Ginevra, dividendo un fotone in due, ed ottenendo da esso due fotoni identici.
Entrambi gli elementi furono sparati con delle apparecchiature e posizionati a circa 16Km di distanza l’uno dall’altro.
Si riscontrò che nonostante la distanza che li separava i due fotoni continuavano ad agire come se fossero ancora collegati... Uniti.
In sostanza ogni modifica che veniva effettuata su uno dei due si realizzava istantaneamente anche sull’altro. Questo fenomeno venne definito appunto Entenglement. Le modifiche in questione erano bombardamenti di campi magnetici per riscontrare l'interazione agli stessi delle particelle. Vi faccio inoltre notare che quando in natura troviamo qualcosa di simmetrico (Tutto il macro e micro cosmo lo sono) sappiamo scientificamente che è qualcosa di VOLUTO. Cioè costruito, fatto. Tutto ciò che troviamo normalmente nel campo naturale è infatti FRATTALE, ovvero puramente casuale, non simmetrico e mai uguale nemmeno due a due. Pensate ad esempio ai fiocchi di neve al microscopio o al sistema capillare delle foglie. Quindi, in questo caso, stiamo dicendo che Qualcuno ha fatto Atomi, Molecole, DNA ecc... Perchè tutti assolutamente simmetrici.

La Scienza, anche del 20° secolo, sa molto bene come dato affermato che un tempo tutta la materia densa (atomi, molecole ecc) che costituiscono il nostro Universo oggi, erano unite in un'unica "palla" non più grande di una da Tennis. Con una massa ovviamente immensa. Una volta espansa e formato l'intero Cosmo da noi conosciuto è rimasta quindi Interconnessa.

In base a questo, se riusciamo a capire come interconnetterci con il Campo che Connette tutto, possiamo modificare quello che ci circonda, perfino dal pensiero al concreto materiale. Non vi ricorda un Profeta, a noi italiani molto caro? Proprio Lui... Cristo diceva: "Se aveste fede quanto un granel di senape, direste all'albero di sradicarsi da lì e di gettarsi in acqua... E lui lo farebbe." Oppure diceva: "Credete e vedrete". "Chiedete e vi sarà dato." Ebbene anche Lui conosceva bene questo potere di interconnessione che, molto probabilmente, Lui stesso ha fatto, essendo definito nella Bibbia, l'Alfa e l'Omega, il principio e la fine, Colui nel quale tutto è stato fatto, La Parola, Il Verbo, Dio stesso insomma. Ma entreremo in questo argomento in un altro Post... Scoprirete come la Bibbia, al pari di moltissimi altri scritti antichi, sia piena zeppa di riferimenti a questi argomenti!

Infatti nelle antiche tradizioni si sosteneva che quello che noi facciamo nella nostra vita, attiva un processo all’interno del nostro corpo e questo processo interagisce con le forze della creazione e ha un’influenza sul mondo fisico.
Questo concetto lo ritroviamo chiaro in ogni insegnamento esoterico o alternativo, dallo Yoga agli insegnamenti vedici, al buddismo, allo sciamanesimo e perfino, appunto, nell’antica tradizione giudaico/cristiana.
Oggi trova conferma scientifica anche nella fisica quantistica.

Il passo successivo è stato quello di comprendere in modo scientifico il tipo di impatto che può avere l’essere umano sulla realtà: rimane un semplice osservatore come sosteneva Einstein oppure diventa partecipe della realtà?

Lo vedremo nel prossimo Post, con un esperimento che vi farà "brillare" dentro!


F. Payne


Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...